Geografie spettacolari si alternano fuori e dentro lo schermo.

Un viaggio fisico e metafisico alla scoperta dei luoghi circostanti.

Il Lake Como Film Festival giunge alla sua quinta edizione suggellando un quinquennio di grande vitalità. Unire il fascino paesaggistico alla bellezza estetica e stilistica dell’arte cinematografica, in una cornice unica come quella del Lago di Como, è stata un’idea che ha raccolto il consenso di importanti nomi del cinema internazionale, personaggi e istituzioni che hanno colto l’originale connubio qui proposto, quello del cinema che narra il paesaggio e lo fa secondo le differenti suggestioni del territorio, naturali e culturali. Un festival giovane è per definizione una realtà in continuo divenire e al quinto anno abbiamo voluto rinnovarne la forma, seguendo la sua vocazione itinerante, alla scoperta di nuovi luoghi: una città paesaggio, vestita di cinema. Da qui la nuova articolazione su diversi poli geografici, tematici, estetici, cercando in ogni luogo una specifica caratterizzazione, seguendo le trame di un racconto variopinto: tutte tessere tese a comporre un disegno che racchiude il fascino dell’arte visiva e della narrazione per immagini con il fascino dei luoghi. Al quinto anno, il festival è un seme maturo, forte del carattere coltivato in questi anni, da misurarsi non tanto sulla dimensione locale, ma soprattutto sulla sua qualità internazionale, di cui i contenuti e la linea di ricerca sono il segno evidente.

Geografie spettacolari si alternano fuori e dentro lo schermo.

Un viaggio fisico e metafisico alla scoperta dei luoghi circostanti.

Il Lake Como Film Festival giunge alla sua quinta edizione suggellando un quinquennio di grande vitalità. Unire il fascino paesaggistico alla bellezza estetica e stilistica dell’arte cinematografica, in una cornice unica come quella del Lago di Como, è un’idea che ha raccolto il consenso di importanti nomi del cinema internazionale, che hanno colto l’originale connubio del cinema che narra il paesaggio e lo fa secondo le differenti suggestioni del territorio, naturali e culturali. Al quinto anno abbiamo voluto rinnovarne la forma, seguendo la sua vocazione itinerante, alla scoperta di nuovi luoghi: una città paesaggio, vestita di cinema.