Easy Street in Como

“Easy Street in Como”, un inedito regalo per le feste tra le mura della città.

Tornano a riaccendersi gli schermi delle Lake Como Film Nights, la kermesse cinematografica legata al cinema e al paesaggio. In modo diverso e inedito, alla fine di questo anno particolarmente complicato, il gruppo cappeggiato da Alberto Cano offre un inedito regalo alla città comasca nel solco della passione per il cinema.

Max De Ponti, Matteo Montini, Joao Figueira e Massimo Colombo sono andati a passeggio nel centro storico di Como, muniti di un PICO proiettore (ovvero: a batterie, e quindi più agile e maneggevole) per realizzare un montaggio tra un film classico di Charlie Chaplin, proiettato sulle mura degli edifici, e una ripresa del luogo.

Il risultato è una proiezione itinerante nel centro comasco: un omaggio realizzato con riprese tra gli scorci di Piazza San Fedele, Piazza Verdi, Piazza Duomo e il Broletto, Piazza Cavour, Piazza Medaglie d’Oro, Porta Torre e via Adamo del Pero. Gli scorci di Como sono stati poi mixati con la registrazione del suono ambientale della città e con quelli della traccia musicale originale del film.


Massimiliano De Ponti, da sempre parte creativa e ideativa del Festival, racconta:

“Il Lake Como Film Festival è nato dall’idea di Alberto Cano di porre attenzione al paesaggio, partendo dal cinema. La passeggiata notturna nel centro storico che abbiamo organizzato qualche giorno fa si è
svolta in una serata deserta, come sempre in questo periodo: vuole essere un omaggio per la nostra città silente e nello stesso tempo una nostra, personale dimostrazione d’amore per il cinema”.

Il risultato sono 27 minuti di assoluta poesia cinematografica: il modo migliore per iniziare il 2021.

Potrebbe anche interessarti