Pro Loco

Tommaso Lipari, Italia 2016

Osservare la periferia, così come il territorio in cui si vive, rendendo vivo ogni volto e spazio quotidiano, sottolineando una delle culture maggiormente attive di quel luogo, gli skaters e lo “skateboarding” . Non un semplice ritratto quello di Tommaso Lipari, semmai è il desiderio di entrare in contatto con una filosofia fatta di regole, riti, anime, a metà tra realismo e finzione, dove scegliere una strada, talvolta, significa raccontare la propria personalità. Un viaggio visivo, dinamico e appassionato, per condividere un mondo “in evoluzione e composto da menti speciali”, che ha davvero voglia, oggi, di farsi largo.

Tommaso Lipari

Nato a Como nel 1985, esordisce nel 2000 con il cortometraggio documentario Banditi, mentre con il successivo videodiario Le grotte del formaggio (2002) vince un premio al Sottodiciotto Film Festival. Trasferitosi a Roma, lavora come creativo per Fox International Channels e nel 2007 si sposta a Milano, dove all’attività di videomaker affianca quella di artista, esponendo per la galleria Studio Maffei. Nel 2010 partecipa alla Biennale di Mosca con l’installazione Stalker su un mare di nebbia. Nello stesso periodo inizia a esplorare il mondo dell’animazione, in particolare la tecnica tradizionale e successivamente il reportage video.

08/07

Como, Ostello Bello
ore 21.30

In caso di pioggia consultare le news

Regia, sceneggiatura, fotogra a e montaggio: Tommaso Lipari. Interpreti: Massimo Izzi, Marte Vivenzi, Mirko Vivenzi. Italia 2016. 61 minuti. Lingua Italiano, sottotitoli inglese.

Pro Loco

Tommaso Lipari, Italia 2016

Osservare la periferia, così come il territorio in cui si vive, rendendo vivo ogni volto e spazio quotidiano, sottolineando una delle culture maggiormente attive di quel luogo, gli skaters e lo “skateboarding” . Non un semplice ritratto quello di Tommaso Lipari, semmai è il desiderio di entrare in contatto con una filosofia fatta di regole, riti, anime, a metà tra realismo e finzione, dove scegliere una strada, talvolta, significa raccontare la propria personalità. Un viaggio visivo, dinamico e appassionato, per condividere un mondo “in evoluzione e composto da menti speciali”, che ha davvero voglia, oggi, di farsi largo.

Tommaso Lipari

Nato a Como nel 1985, esordisce nel 2000 con il cortometraggio documentario Banditi, mentre con il successivo videodiario Le grotte del formaggio (2002) vince un premio al Sottodiciotto Film Festival. Trasferitosi a Roma, lavora come creativo per Fox International Channels e nel 2007 si sposta a Milano, dove all’attività di videomaker affianca quella di artista, esponendo per la galleria Studio Maffei. Nel 2010 partecipa alla Biennale di Mosca con l’installazione Stalker su un mare di nebbia. Nello stesso periodo inizia a esplorare il mondo dell’animazione, in particolare la tecnica tradizionale e successivamente il reportage video.

08/07

Como, Ostello Bello
ore 21.30

In caso di pioggia consultare le news