Slide not found. Please create the revolution slider then coose the slider ID when you edit this page.
1.) If you want to import slider demo content, please watch this video https://www.youtube.com/watch?v=3YmMFTXiWZU&feature=youtu.be&t=52s from 0:52 sec.
2.) Edit this page and select the proper slide from slider item.

Sicilian Ghost Story

Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Italia 2017

In un paesino siciliano è scomparso un ragazzo di tredici anni, Giuseppe. L’unica a preoccuparsi è la sua compagna di classe, Luna, innamorata sì, ma per niente rassegnata a quella misteriosa sparizione. Intorno a lei trova solo omertà, in quel mondo oscuro di adulti e coetanei, sarà la sola a ribellarsi cercando la verità, affrontando, anche la natura più incontaminata.
Basandosi sulla vera storia di Giuseppe Di Matteo, rapito e ucciso dalla ma a nel 1996, ispirandosi liberamente ad un racconto di Marco Mancassola nella raccolta “Non saremo confusi per sempre”, Piazza e Grassadonia costruiscono una favola nera, preziosa e moderna, capace però di coinvolgere e far riflettere.

Fabio Grassadonia, Antonio Piazza

Fabio Grassadonia e Antonio Piazza sono due sceneggiatori e registi siciliani. Dopo il loro cortometraggio del 2010, Rita, il loro primo lungometraggio Salvo viene selezionato nel 2013 a Cannes dove ottiene il Grand Prix Nespresso e il Prix Révélation France 4 a la Semaine de la Critique. Sicilian Ghost Story ha aperto la Semaine de la critique 2017.

25/06

Como, Giardini dell’Università dell’Insubria Sant’Abbondio
ore 21 incontro con i registi
ore 21.30 proiezione

In caso di pioggia Aula Magna

Regia e sceneggiatura: Fabio Grassadonia e Antonio Piazza. Fotografia: Luca Bigazzi. Montaggio: Cristiano Travaglioli. Musiche originali: Soap&Skin e Anton Spielmann. Interpreti: Julia Jedlikowska, Gaetano Fernandez, Corinne Mussalari e Andrea Falzone
Italia 2017.120 minuti. Lingua Italiano, sottotitoli inglese.

Sicilian Ghost Story

Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Italia 2017

In un paesino siciliano è scomparso un ragazzo di tredici anni, Giuseppe. L’unica a preoccuparsi è la sua compagna di classe, Luna, innamorata sì, ma per niente rassegnata a quella misteriosa sparizione. Intorno a lei trova solo omertà, in quel mondo oscuro di adulti e coetanei, sarà la sola a ribellarsi cercando la verità, affrontando, anche la natura più incontaminata.
Basandosi sulla vera storia di Giuseppe Di Matteo, rapito e ucciso dalla ma a nel 1996, ispirandosi liberamente ad un racconto di Marco Mancassola nella raccolta “Non saremo confusi per sempre”, Piazza e Grassadonia costruiscono una favola nera, preziosa e moderna, capace però di coinvolgere e far riflettere.

Fabio Grassadonia, Antonio Piazza

Fabio Grassadonia e Antonio Piazza sono due sceneggiatori e registi siciliani. Dopo il loro cortometraggio del 2010, Rita, il loro primo lungometraggio Salvo viene selezionato nel 2013 a Cannes dove ottiene il Grand Prix Nespresso e il Prix Révélation France 4 a la Semaine de la Critique. Sicilian Ghost Story ha aperto la Semaine de la critique 2017.

25/06

Como, Giardini dell’Università dell’Insubria Sant’Abbondio
ore 21.30

In caso di pioggia Aula Magna